Renato Guttuso pittore

Renato Guttuso nasce a Bagheria (Palermo) nel 1912 e muore a Roma nel 1987.

In primo luogo, Renato Guttuso si forma fin da giovane presso lo studio di molti artisti locali del suo paese natale. Nel 1931 Renato Guttuso è a Roma a esporre alla Quadriennale. In questa occasione Renato Guttuso entra in contatto con i pittori della scuola romana di cui assorbe uno stile anti Novecento, un espressionismo intriso di echi vangoghiani e fauves.

In secondo luogo, per il servizio militare nel 1935 Renato Guttuso si sposta a Milano dove intreccia importanti relazioni con letterati e artisti. Inoltre, è tra gli animatori del gruppo “Corrente”. Questo costituirà in antitesi all’espressionismo lirico sostenuto da Birolli il polo realista e Picassiano.

In terzo luogo nel 1937 Renato Guttuso decide di stabilirsi a Roma: il suo studio diventerà polo di riferimento per artisti e intellettuali.

Infine, nel dopoguerra, in seguito alla frequentazione di Picasso, Renato Guttuso si avvicina al Neocubismo per elaborare un linguaggio di immediata efficacia comunicativa.

Nel 1950 Renato Guttuso ottiene a Varsavia il premio del Consiglio Mondiale per la pace e nello stesso anno tiene la prima personale a Londra.

In conclusione, Renato Guttuso diventa animatore del movimento realista e le sue opere diventano sempre più orientate verso un realismo dedicato ai temi sociali e di vita quotidiana con uno stile sempre più didascalico, senza scadere nell’illustrazione banale.

Sono interessato ad acquistare opere del pittore Renato Guttuso pertanto non esitate a mandare foto e possibilmente richiesta all’indirizzo mail faustinimarcoantichita@gmail.com  oppure tramite whatsapp al 3497714423.

Qui tutte le info: Compro e Vendo quadri dell ‘800 e ‘900

Pagina Facebook con aggiornamenti: Faustini Marco Antichità

L’Italia s’è desta: arte in Italia nel secondo dopoguerra, 1945-1953, Catalogo della Mostra Ravenna 2011,a cura di Claudio Spadoni, Torino, Allemandi, 2011.