Pietro Consagra pittore

Pietro Consagra nasce a Mazara del Vallo (Trapani) nel 1920 e muore a Milano nel 2005.

In primo luogo, Pietro Consagra compie un percorso di formazione presso l’Accademia di Palermo e nel 1944 si trasferisce a Roma. Nella capitale Pietro Consagra conosce Turcato, Mafai e Guttuso con i quali divide lo studio.

In secondo luogo, dopo un viaggio a Parigi per visitare gli ateliers di Brancusi e Giacometti Pietro Consagra sottoscrive a Roma il manifesto del Gruppo Forma I. I firmatari si dichiarano formalisti e marxisti.

Fin dal primo dopoguerra Pietro Consagra abbandona le sculture filiformi e longitudinali e si cimenta nella plastica frontale bidimensionale. L’intenzione di Pietro Consagra era alleggerire la scultura dal peso di un bagaglio storico ormai superato.

Infine, nel 1948 Pietro Consagra è tra gli organizzatori della mostra “Arte Astratta in Italia”. Nello stesso anno la Galleria Sandri di Venezia organizza la prima personale.

Infine, in risposta alla pubblicazione del testo “scultura lingua morta” da parte di Martini nel 1945, Pietro Consagra pubblica nel 1952 il saggio “Necessità della scultura”.

Sono interessato ad acquistare opere del pittore Pietro Consagra pertanto non esitate a mandare foto e possibilmente richiesta all’indirizzo mail faustinimarcoantichita@gmail.com  oppure tramite whatsapp al 3497714423.

Qui tutte le info: Compro e Vendo quadri dell ‘800 e ‘900

Pagina Facebook con aggiornamenti: Faustini Marco Antichità

L’Italia s’è desta: arte in Italia nel secondo dopoguerra, 1945-1953, Catalogo della Mostra Ravenna 2011,a cura di Claudio Spadoni, Torino, Allemandi, 2011.