Pericle Fazzini pittore

Pericle Fazzini nasce a Grottammare (Ascoli Piceno) nel 1913 e muore a Roma nel 1987.

La formazione

In primo luogo, Pericle Fazzini inizia la propria formazione presso la bottega del padre Vittorio, falegname. Grazie all’aiuto di un amico poeta nel 1930 si trasferisce a Roma. Nella capitale Pericle Fazzini studia alla scuola libera del nudo.

In secondo luogo, nel 1931 Pericle Fazzini vince il concorso per un monumento al cardinale Dusmet, mai realizzato. Nel 1932 partecipa al concorso per il Pensionato artistico nazionale ottenendo una borsa di studio e un atelier in cui lavorare.

In terzo luogo, nel 1933 Pericle Fazzini organizza una mostra presso la galleria di Dario Sabatello che riscuote notevole successo. Nel 1935 Pericle Fazzini partecipa alla II Quadriennale di Roma vincendo un premio, poi nel 1938 apre un suo studio a via Margutta, dove rimarrà per tutta la vita. Nello stesso anno partecipa alla Biennale di Venezia con diverse opere e l’anno successivo espone alla Quadriennale di Roma.

Gli anni della maturità artistica

Pericle Fazzini aderisce a “Corrente”, rivista d’arte milanese che raccoglie artisti italiani in polemica contro il regime e partecipa alla seconda esposizione del movimento.

Successivamente, nel 1934 Pericle Fazzini torna a Roma dove scolpisce opere ispirate al periodo bellico. Queste sono esposte nel 1946 alla Galleria Il Secolo di Roma accanto a Corpora, Guttuso, Monachesi e Turcato. L’anno successivo partecipa alla mostra il fronte nuovo delle Arti e riceve diversi premi per il suo lavoro. Tra i riconoscimenti ricevuti il premio Torino e nel 1949 il premio Saint Vincent.

Infine, nel 1951 Pericle Fazzini tiene la sua prima antologica alla Fondazione Premi Roma e nel 1952 espone a New York.

Sono interessato ad acquistare opere del pittore Pericle Fazzini pertanto non esitate a mandare foto e possibilmente richiesta all’indirizzo mail faustinimarcoantichita@gmail.com  oppure tramite whatsapp al 3497714423.

Qui tutte le info: Compro e Vendo quadri dell ‘800 e ‘900

Pagina Facebook con aggiornamenti: Faustini Marco Antichità

L’Italia s’è desta: arte in Italia nel secondo dopoguerra, 1945-1953, Catalogo della Mostra Ravenna 2011,a cura di Claudio Spadoni, Torino, Allemandi, 2011.