Osvaldo Licini pittore

Osvaldo Licini nasce a Monte Vidon Corrado (Ascoli Piceno) nel 1894 e ivi muore nel 1954.

In primo luogo, Osvaldo Licini dal 1911 frequenta l’accademia di Belle arti di Bologna e tra i suoi compagni di studi c’è Morandi. Con lui nel 1914 Osvaldo Licini espone una mostra organizzata presso l’hotel Baglioni.

In secondo luogo, Osvaldo Licini ferito durante il conflitto mondiale si trasferisce a Parigi dalla madre e si immerge nel contesto culturale e artistico parigino, conoscendo Picasso e Modigliani.

In terzo luogo, tra il 1921 e il 1926 Osvaldo Licini alterna soggiorni a Parigi dove svolge un’intensa attività espositiva, con permanenze nel paese natale dove insegna. Nel 1926 Osvaldo Licini partecipa alla “prima mostra del novecento italiano” tenuta presso il palazzo della permanente a Milano e anche alla seconda organizzata tre anni dopo.

Infine, nel 1935 Osvaldo Licini passa a una pittura astratta: partecipa alla Quadriennale romana e alla prima mostra collettiva di arte astratta a Torino. In maggio tiene la sua prima personale a Milano presso la galleria il Milione. L’anno successivo Osvaldo Licini prende parte alla Mostra d’arte astratta a Roma e alla mostra di pittura moderna italiana a Como. Sospende l’attività artistica e di vendita durante il secondo conflitto mondiale. Nel 1948 riprende l’attività espositiva esponendo alla XXIV Biennale di Venezia e tornandovi due anni dopo.

Sono interessato ad acquistare opere del pittore Osvaldo Licini pertanto non esitate a mandare foto e possibilmente richiesta all’indirizzo mail faustinimarcoantichita@gmail.com  oppure tramite whatsapp al 3497714423.

Qui tutte le info: Compro e Vendo quadri dell ‘800 e ‘900

Pagina Facebook con aggiornamenti: Faustini Marco Antichità

L’Italia s’è desta: arte in Italia nel secondo dopoguerra, 1945-1953, Catalogo della Mostra Ravenna 2011,a cura di Claudio Spadoni, Torino, Allemandi, 2011.