Nicola Marcola pittore

Nicola Marcola nacque a Verona nel 1736 e ivi morì nel 1770.

La formazione

Nicola Marcola è figlio del pittore Giambattista e presso la bottega paterna avvenne la formazione. L’influenza paterna si riconosce nell’attitudine al disegno e allo studio della pittura di Paolo Veronese.

L’attività giovanile

In primo luogo, le prime opere di Nicola Marcola si trovano presso la villa Dionisi a Cerea, che conserva gli affreschi, e presso la chiesa dei Santi Biagio, Fermo e Rustico a Bovolone (Vr) dove è esposta una coppia di tele con scene bibliche.

In secondo luogo, l’attività artistica di Nicola Marcola si svolge spesso negli stessi luoghi dove lavorano già il padre e il fratello Marco.

L’artista è caratterizzato da una straordinaria potenza espressiva che trasmette un forte sentimento dei personaggi che animano la scena.

La fortuna critica

Numerose opere sono andate perdute, ma la fortuna di Nicola Marcola nell’ambito della pittura sacra è avvalorata dalla recente scoperta di un ciclo di soggetto mariano presso la villa Mantovani a Bovolone.

In conclusione, questi sono magnifici esemplari che testimoniano un artista che merita una maggiore attenzione storica.

Sono interessato ad acquistare opere del pittore Nicola Marcola pertanto non esitate a mandare foto e possibilmente richiesta all’indirizzo mail faustinimarcoantichita@gmail.com  oppure tramite whatsapp al 3497714423.

Qui tutte le info: Compro e Vendo quadri dell ‘800 e ‘900

Pagina Facebook con aggiornamenti: Faustini Marco Antichità

Le informazioni riportate sono state tratte da: Debora Tosato, Nicola Marcola, in I pittori dell’accademia di Verona (1764- 1813) a cura di Luca Caburlotto, Fabrizio Magani, Sergio Marinelli, Chiara Rigoni, Verona 2011, pp. 285-287.