Mattia Moreni pittore

Mattia Moreni nasce a Pavia nel 1920 e muore a Ravenna nel 1999.

Mattia Moreni si iscrive all’accademia Albertina di Belle Arti di Torino nel 1940 e per due anni frequenta i corsi di Paulucci.

Nel 1943 Mattia Moreni è costretto a fuggire dal capoluogo piemontese per riparare a Brisighella, in Romagna, ed evitare la cattura dei fascisti.

Nel 1946 Mattia Moreni organizza per la prima volta la sua prima personale curata da Mollino presso la Galleria La Bussola di Torino. In questi anni i suoi quadri risentono dell’influenza degli studi sui ferraresi (Cosmè Tura) e delle prime sperimentazioni legate al cubismo.

Tra i primi riconoscimenti ricevuti vi sono il premio alla rassegna d’arte contemporanea di Asti, pur trasferitosi a vivere ad Antibes, in Francia. Mattia Moreni intensifica l’attività produttiva e partecipa a numerose mostre collettive in Europa.

A partire dagli anni Cinquanta, si orienta verso scelte stilistiche e soggetti diversi: si indirizza verso un’astrazione lirica, dipingendo parti di barche e particolari di porti.

Infine, Mattia Moreni partecipa alla Biennale di Venezia nel 1950 e alla successiva nel 1952, anno in cui entra a far parte del gruppo degli Otto. Nello stesso anno vince il primo premio città di Taranto.

Sono interessato ad acquistare opere del pittore Mattia Moreni pertanto non esitate a mandare foto e possibilmente richiesta all’indirizzo mail faustinimarcoantichita@gmail.com  oppure tramite whatsapp al 3497714423.

Qui tutte le info: Compro e Vendo quadri dell ‘800 e ‘900

Pagina Facebook con aggiornamenti: Faustini Marco Antichità

L’Italia s’è desta: arte in Italia nel secondo dopoguerra, 1945-1953, Catalogo della Mostra Ravenna 2011,a cura di Claudio Spadoni, Torino, Allemandi, 2011.