Massimo Campigli pittore

Massimo Campigli nacque nel 1895 a Firenze e morì nel 1971 a Saint-Tropez.

In primo luogo, Massimo Campigli si stabilisce a Parigi nel 1919 come corrispondente del Corriere della sera. Inizia a dedicarsi alla pittura tra le visite al Louvre e il clima del “ritorno all’ordine” di cui sono portatrici riviste come “Valori Plastici” in Italia e “L’Esprit Nouveau” in Francia.

In secondo luogo, Massimo Campigli nel 1928 in visita al museo di Villa Giulia a Roma è fortemente impressionato dagli esempi dell’arte etrusca.

In terzo luogo, Massimo Campigli comincia a esporre le proprie opere nel 1919 a Parigi presso la galleria di Jeanne Bucher, mercante di De Chirico e Savinio.

Infine, dopo il successo parigino, nel 1926 e nel 1929 espone alla I e alle II Mostra del Novecento italiano. La prima personale di Massimo Campigli è organizzata nel 1931 alla galleria il Milione di Milano. Due anni dopo, alla V Triennale, esegue accanto a De Chirico, Funi e Sironi un grande murale, oggi perduto.

Sono interessato ad acquistare opere del pittore Massimo Campigli pertanto non esitate a mandare foto e possibilmente richiesta all’indirizzo mail faustinimarcoantichita@gmail.com  oppure tramite whatsapp al 3497714423.

Qui tutte le info: Compro e Vendo quadri dell ‘800 e ‘900

Pagina Facebook con aggiornamenti: Faustini Marco Antichità

Realismo magico: pittura e scultura in Italia, 1919-1925, Mostra tenuta a Verona nel 1988-1989, a cura di Maurizio Fagiolo dell’Arco. Milano, Mazzotta, 1988.