Mario Mafai pittore

Mario Mafai nasce a Roma nel 1902 e ivi muore nel 1965.

In primo luogo, Mario Mafai si forma presso la scuola di nudo dell’Accademia di belle arti di Roma e qui conosce nel 1924 Scipione e l’anno successivo Antonietta Raphaël. Questo sodalizio segna l’avvio della Scuola Romana, movimento che propugnava una lettura espressionistica della realtà in contrapposizione al formalismo arcaicizzante e monumentale dell’arte ufficiale.

In secondo luogo, quando Mario Mafai si sposa con Antonietta Raphaël la loro casa diventa punto di riferimento e luogo di discussione per diversi artisti e letterati della capitale.

In terzo luogo, nel 1930 in seguito a un viaggio in Francia la pittura di Mario Mafai si arricchisce di una maggiore attenzione ai toni e alle luci. Nel 1931 partecipa alla prima Quadriennale di Roma ed espone poi alla Biennale di Venezia ottenendo riconoscimenti e premi.

Nel 1939 Mario Mafai partecipa alla seconda mostra di Corrente a Milano con le prime opere ispirate alle drammatiche esperienze delle leggi razziali. Nello stesso anno si trasferisce a Genova per consentire alla moglie di fuggire dalle leggi razziali.

Infine, nel dopoguerra Mario Mafai si avvicina dapprima al neorealismo e poi approda alle suggestioni dell’informale e dell’arte materica.

Nel 1948 la Biennale di Venezia dedica un’importante retrospettiva a Mario Mafai.

Sono interessato ad acquistare opere del pittore Mario Mafai pertanto non esitate a mandare foto e possibilmente richiesta all’indirizzo mail faustinimarcoantichita@gmail.com  oppure tramite whatsapp al 3497714423.

Qui tutte le info: Compro e Vendo quadri dell ‘800 e ‘900

Pagina Facebook con aggiornamenti: Faustini Marco Antichità

L’Italia s’è desta: arte in Italia nel secondo dopoguerra, 1945-1953, Catalogo della Mostra Ravenna 2011,a cura di Claudio Spadoni, Torino, Allemandi, 2011.