Marco Marcola pittore

Marco Marcola nacque a Verona nel 1740 e ivi morì nel 1793.

La formazione di Marco Marcola avvenne probabilmente presso la bottega del padre Giambattista insieme ai fratelli. Questi furono infatti l’uno pittore di figura e l’altro specialista di quadratura. L’influenza paterna di Marco Marcola si riconosce nell’attitudine al disegno e nella complessa articolazione di scene mitologiche e bibliche.

Le opere della maturità

La ricostruzione del corpus d’opere di Marco Marcola consente di delineare una personalità che adatta il proprio linguaggio a diversi registri figurativi. Realizzò sia opere di carattere monumentale sia decorazioni profane per ville private. In particolare, Marco Marcola rivelò un forte interesse per una pittura di costume che mescola diverse classi sociali in episodi umoristici. Esempio di ciò sono: “Spettacoli di strada a Verona” e “Commedia dell’arte a Verona”, realizzati in pendant nel 1772.

L’attività di frescante

Marco Marcola ricevette numerose commissioni per la decorazione di soffitti e saloni di ville veronesi. La critica ricorda in particolare gli affreschi per la villa Dionisi a Cerea (Vr) e la sala della villa di Giunio Pompei ad Illasi (Vr). Queste mostrano l’intesse per i nessi tra spazi e figure, per una gestualità espressiva e per sfondi prospettici che sfondano le pareti allargando otticamente lo spazio.

La fortuna critica

L’opera che ha reso celebre Marco Marcola è il disegno a monocromo con il “Corteo del baccanal del gnocco” presso il Museo di Castelvecchio di Verona. L’espressività delle figure, la variazione delle pose e l’uso funzionale dei chiari e degli scuri ne evidenziano il talento.

La fase finale

La fase finale dell’attività di Marco Marcola è scandita da numerose commissioni di cui è possibile recuperare memoria. Tuttavia, l’impresa più spettacolare è quella che realizza nel 1789 entro le mura del vescovado. Il soffitto della loggia è infatti decorato con simboli di una complessa visione del cosmo. In questa si inseriscono anche i ritratti dei più importanti astronomi, quali Keplero, Brahe, Tolomeo e Galileo.

Sono interessato ad acquistare opere del pittore Marco Marcola pertanto non esitate a mandare foto e possibilmente richiesta all’indirizzo mail faustinimarcoantichita@gmail.com  oppure tramite whatsapp al 3497714423.

Qui tutte le info: Compro e Vendo quadri dell ‘800 e ‘900

Pagina Facebook con aggiornamenti: Faustini Marco Antichità

Le informazioni riportate sono state tratte da: Debora Tosato, Marco Marcola in I pittori dell’accademia di Verona (1764- 1813) a cura di Luca Caburlotto, Fabrizio Magani, Sergio Marinelli, Chiara Rigoni, Verona 2011, pp. 269-280.