Leonardo Cignaroli pittore

Leonardo Cignaroli nacque a Verona nel 1775 e ivi morì nel 1830.

Gli anni di formazione

La formazione di Leonardo Cignaroli avvenne in un contesto particolarmente ricco di spunti artisti. Il padre Gian Domenico era pittore e la madre Caterina Zabaroni dipingeva fiori su seta. Dopo la prematura morte dei genitori fu accudito dallo zio paterno Diomiro, scultore.

In gioventù si dedicò alla miniatura, di cui però non possediamo testimonianze, e forse anche alla scultura. Saverio Dalla Rosa attribuisce le statue della Fede e della Carità presso la chiesa di S. Tomio a Verona a Leonardo Cignaroli.

Leonardo Cignaroli svolse anche numerosi viaggi all’estero: si recò in Spagna, Portogallo ed Egitto, secondo quanto riportato dallo Zannandreis.

Il rientro a Verona

Dopo il lungo soggiorno estero tornò a Verona dove avviò la propria attività limitandosi alla ritrattistica.

A questo periodo appartiene un’incisione su disegno di Leonardo Cignaroli, oggi conservata presso il museo di Castelvecchio. Questa raffigura una testa di monaco e su di essa è scritto: Antonio Van Dyck dipinse, Leonardo Cignaroli disegnò, Tommaso Todeschini incise in Verona.

Leonardo Cignaroli morì il 16 luglio 1830 sparandosi un colpo di pistola.

Sono interessato ad acquistare opere del pittore Leonardo Cignaroli pertanto non esitate a mandare foto e possibilmente richiesta all’indirizzo mail faustinimarcoantichita@gmail.com  oppure tramite whatsapp al 3497714423.

Qui tutte le info: Compro e Vendo quadri dell ‘800 e ‘900

Pagina Facebook con aggiornamenti: Faustini Marco Antichità

Le informazioni bibliografiche sono state tratte da “La pittura a Verona. Dal primo Ottocento a metà Novecento”, a cura di Pierpaolo Brugnoli, Banca popolare di Verona, Verona 1986.