Il Pittore Teobaldo Mariotti

Teobaldo Mariotti

Il Pittore Teobaldo Mriotti nacque a Verona nel 190t e morì a Las Palmas nel 1981.

Dopo il diploma presso l’Accademia Belle Arti di Venezia, Teobaldo Mariotti entrò in contatto con il movimento marinettiano. Fu tra i fondatori del gruppo futurista scaligero, al quale collaborò attivamente sin dall’inizio, pur non sottoscrivendo alcun suo manifesto.

Il 1933 fu per Teobaldo Mariotti, così come per molti altri suoi colleghi di pattuglia, l’anno del debutto sulla scena nazionale attraverso tre importanti esposizioni. Nel 1934 Teobaldo Mariotti fu invitato a Genova in occasione della I Mostra di plastica murale per l’edilizia fascista. L’attrazione generale fu attratta dal suo lavoro, l’arazzo metallico. Partecipò a tre edizioni della Biennale di Venezia ( nel 1934, 1936 e 1942 ). Nel 1935 fu invitato alla II Quadriennale d’arte a Roma.

Agli inizi degli anni Trenta Teobaldo Mariotti iniziò un’inedta produzione artistica di piccoli quadri polimaterici da lui chiamati “vetri”. Nelle sue vetrofusioni ( con l’inserzione di diversi tipi di metalli ) la sintesi è spinta al massimo: semplici contorni incastonati nel cristallo conferiscono alle figure del soggetto una leggerezza aerea, un dinamismo ed una plasticità veramente rari, una raffinata, avveniristica eleganza.

Conclusa la stagione futurista, la sua attività pittorica fu caratterizzata da un progressivo “ritorno all’ordine”, risolto nella scelta di uno stile figurativo.

Sono interessato ad acquistare opere del pittore Teobaldo Mariotti pertanto non esitate a mandare foto e possibilmente richiesta all’ indirizzo mail faustinimarcoantichita@gmail.com  oppure tramite whatsapp al 3497714423.

Qui tutte le info: Compro e Vendo quadri dell ‘800 e ‘900

Pagina Facebook con aggiornamenti: Faustini Marco Antichità

Bibliografia: testi tratti da “Futurismi a Verona. Il gruppo futurista veronese U. Boccioni”. Ediz. Skira a cura di Giorgio Cortenova e Cesare Biagini Selvaggi