il Pittore Carlo Zinelli

il pittore Carlo Zinelli nacque a San Giovanni Lupatoto nel 1916 e morì a Chievo (Vr) nel 1974. Si spostò in città nel 1934 con la famiglia. Attorno ai diciotto anni comincia ad appassionarsi alla musica, passione che lo accompagnerà tutta la vita, spesso presente nei suoi deliri oratori, composti ritmicamente.

il pittore Carlo Zinelli terminò il servizio militare nel 1936 e, solo due anni più tardi, venne arruolato nel battaglione Trento. Nel 1939 si imbarca a Napoli per partecipare, come volontario, alla guerra civile spagnola.

La nascita della creazione pittorica:

La personalità schizofrenica di Carlo Zinelli Pittore si rivelò proprio in quegli anni che venne subito rilevato dal servizio e rimase convalescente fino al 16 maggio 1941. Rinchiuso quindi presso il manicomio di S. Giacomo Alla Tomba nel 1947, subisce dieci duri anni di isolamento pressoché totale.

Michael Noble, Pino Castagna, Mario Marini ed il direttore Cherubino Trabucchi crearono un atelier di pittura. In questo atelier, i pazienti furono incoraggiati a dipingere o scolpire liberamente.
Verso la fine degli anni cinquanta, lui e altri venti pazienti vi furono ammessi.

Completamente assorbito dal suo nuovo lavoro, e pieno di entusiasmo, Carlo Zinelli disegna e colora per otto ore al giorno. Questa cura ergoterapica pare avere degli ottimi benefici sul suo stato generale e valutazioni cliniche confermano il suo migliorato comportamento. Nel 1963 Carlo Zinelli sarà l’unico italiano a vedere esposte le sue opere nella mostra dal titolo “Insania Pingens” organizzata a Berna in Svizzera, dove attira l’attenzione di storici dell’arte vicini a Jean Dubuffet, fondatore e scopritore dell’Art Brut.

La fine della carriera pittorica:

Nel 1969, l’ospedale psichiatrico trasloca in una nuova sede in periferia a Marzana. Disorientato dalla novità, il pittore Carlo Zinelli quasi smette di dipingere e la morte lo porta via, in questa fase depressa, nel gennaio del 1974. Il suo enorme contributo artistico comprende quasi 2.000 dipinti ed alcune sculture. I dipinti sono quasi tutti realizzati su fogli bianchi, essenzialmente negli anni che vanno dal 1962 al 1968.

Lavori basati sull’uso di colori puri con soggetti che raccontano la storia della sua infanzia nel paese, frequentemente numerose figure accalcate per coprire lo sfondo intero in uno stile orrorifico. Le sue figure umane sono forme solide ritratte sempre di profilo, spesso con grandi buchi a rappresentare gli occhi o altre parti anatomiche.

Sono interessato ad acquistare opere di il pittore Carlo Zinelli pertanto non esitate a mandare foto e possibilmente richiesta all’ indirizzo mail faustinimarcoantichita@gmail.com  oppure tramite whatsapp al 3497714423.

Qui tutte le info: Compro e Vendo quadri dell ‘800 e ‘900

Pagina Facebook con aggiornamenti: Faustini Marco Antichità

Testo tratto da Wikipedia, l’ enciclopedia libera.